GRADUATORIA TEST ARCHITETTURA, COSA FARE IN CASO DI POSTO ASSEGNATO

I test sono passati. La graduatoria unica nazionale è stata pubblicata il 2 ottobre e, nel caso in cui ci sarà il vostro nome, dovrete essere preparati sul da farsi. Sapete già come funziona e cosa dovete fare se il vostro risultato vi consente di risultare fin da subito assegnati e non prenotati? Graduatoria Test Architettura, cosa fare in caso di posto assegnato

COME FUNZIONA LA GRADUATORIA DI ARCHITETTURA: COSA FARE SE RISULTI ASSEGNATO

La graduatoria unica nazionale non dipende solo dai punteggi e dai risultati ottenuti ma anche dalle preferenze espresse al momento dell’iscrizione. Se il 2 ottobre scorrendo il vostro nome nell’elenco ufficiale risultate come assegnato, vuol dire che avete ottenuto un posto nella “prima preferenza utile” e cioè nella prima sede universitaria tra quelle che al momento dell’iscrizione avete indicato. Meglio di così non poteva andare, dovete essere sereni e orgogliosi.
Attenzione però: bisogna agire nel più breve tempo possibile perché coloro che risultano assegnati hanno solo 4 giorni di tempo per immatricolarsi, a partire dal giorno della pubblicazione della graduatoria. Vi consigliamo di non perdere tempo, primo perché gli scorrimenti successivi non comporteranno alcun miglioramento in graduatoria per voi, e poi perché la mancata immatricolazione comprometterà definitivamente la vostra iscrizione, quindi seguite le istruzioni per immatricolarvi e fatelo subito, così  non perderete il posto in graduatoria e non sarete esclusi dalla graduatoria del Test di Architettura 2018.

Per aiutarvi a comprende meglio la situazione, facciamo un esempio: Simona è una candidata immaginaria che ha inserito le seguenti preferenze:

Università degli Studi di Napoli Federico II
Politecnico di Bari
Università degli studi La Sapienza-Roma
Università degli studi di Firenze

Simona ha ottenuto un buon punteggio e di conseguenza un buon piazzamento in graduatoria. Il Ministero inizia a fare le prime assegnazioni partendo ovviamente da coloro che hanno ottenuto i  punteggi più alti e seguendo l’ordine di preferenza delle sedi indicate. La ragazza ha indicato l’Università degli Studi di Napoli Federico II come prima preferenza ma i posti disponibili per questa sede sono tutti terminati perché chi aveva indicato la sua stessa preferenza e ha ottenuto al test un punteggio più alto della nostra aspirante candidata immaginaria risulta assegnato. Simona però non deve abbattersi perché ha comunque ottenuto un buon punteggio e infatti nella sede da lei indicata come seconda preferenza c’è un posto. La nostra amica risulta quindi assegnata al Politecnico di Bari e può decidere se immatricolarsi o non immatricolarsi: in questo secondo caso però, attenzione, uscirà definitivamente dal concorso.

Università degli Studi di Napoli “Federico II
Politecnico di Bari ASSEGNATO
Università degli studi La Sapienza-Roma
Università degli studi di Firenze

Per saperne di più: Test Architettura 2018: come immatricolarsi

Se sapete già come muovervi ma avete perso le vostre credenziali per accedere a Universitaly, leggete:

TEST ARCHITETTURA 2018: TUTTO SULLA PROVA

Non perdete i nostri aggiornamenti:

E ancora: