Green Pass per i vaccinati: cosa sapere

Volete sapere cos’è il green pass? Quali sono le regole e dove si può andare? Si chiamerà ufficialmente certificato verde, e sarà un documento per turisti Ue e cittadini che vogliono circolare tra regioni di colore diverso. Entrerà in vigore a partire dal 16 maggio 2021. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Mario Draghi, al termine del G20 del Turismo. Il certificato costituirà un Green pass nazionale che permetterà alle persone di muoversi tra le regioni.

Leggi anche: Green pass Italia, cos’è e come funziona

Green Pass per i vaccinati: le regole

La certificazione verde, green pass, per i vaccinati sarà valida almeno 9 mesi dopo la conclusione del ciclo vaccinale, e non più 6 come previsto dal precedente decreto 22 aprile. Inoltre si riconosce la sua validità dal 15° giorno successivo alla prima dose fino alla seconda. In sostanza il pass si può ottenere anche se si è ricevuta una sola dose. Oltre al vaccino, le altre due condizioni utili per avere il certificato verde, utile al momento per viaggiare tra regioni di colore diverso e per andare a trovare gli anziani nelle Rsa, ma prossimamente potrà essere utile anche per partecipare a eventi e matrimoni e a entrare nelle discoteche quando riapriranno.

Green Pass per i vaccinati: dove si può andare

I Paesi che hanno aperto ai turisti stranieri vaccinati:

  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca (ma richieste entrambe le dosi, con almeno 14 giorni e non oltre 180 dalla seconda dose) se si entra da un Paese arancione o giallo (l’Italia è classificata arancione)
  • Estonia (vaccinazione da non oltre 6 mesi)
  • Germania (per la normativa tedesca si considerano vaccinate le persone che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, chi non ha il pass vaccinale può entrare nel Paese solo col tampone fatto entro 48 ore prima)
  • Islanda
  • Romania (ciclo di vaccinazione completato da almeno 10 giorni) Slovacchia
  • Slovenia
  • Montenegro
  • Moldavia

La Francia richiede il tampone negativo (molecolare, l’antigenico non è accettato) anche a chi ha già ricevuto il vaccino.

Non perderti: