Odontoiatria: facoltà alternative se non superi il test d’ingresso

Sappiamo bene che per poter diventare dentisti occorre superare il Test di Medicina e Odontoiatria, un esame di sbarramento che permette di accedere ai due corsi di laurea solamente ad una minima parte dei candidati che ogni anno si presentano. I posti disponibili sono pochi e non bastano per l’enorme numero di aspiranti matricole che ogni anno cercano di totalizzare un punteggio minimo sufficiente da poter raggiungere una posizione utile in graduatoria. Cosa fare in questi casi? Le opzioni sono diverse, e tra le tante la più consigliabile è quella di iscriversi ad una delle Facoltà alternative a Odontoiatria che abbia esami in comune o che comunque permetta di rimanere in un ambito lavorativo simile. In questo modo potrete ritentare il test il prossimo anno e, in caso, convalidare gli esami in comune. Cerchiamo allora di capire quali sono le Facoltà alternative a Odontoiatria in modo da avere in tasca un piano B valido.

Non perderti la nostra guida completa: Iscriversi all’università

Facoltà di Odontoiatria: il test

Innanzitutto, cerchiamo di capire qualcosa in più sul test di Medicina e Odontoiatria. Quest’anno la prova, comune ad entrambe le Facoltà, si svolgerà il 5 settembre 2017 e le aspiranti matricole dovranno rispondere a 60 domande in un tempo massimo di 100 minuti. I posti disponibili per Odontoiatria sono solo 908, per cui occorre mettercela tutta per riuscire ad ottenere un punteggio alto e raggiungere una buona posizione in graduatoria. E allora, studiare e allenarsi con le simulazioni diventa di importanza vitale… Ecco le nostre guide principali su tutto quello che riguarda la prova:

Odontoiatria: le Facoltà alternative 

Come abbiamo già detto, i posti a livello nazionale e solo pochi candidati riusciranno a coronare il loro sogno: occorre quindi pensare fin da subito ad una valida alternativa, un corso di laurea che possa piacere nel caso in cui non dovessi farcela l’anno prossimo o che ti permetta convalidare alcuni esami nel caso invece riuscissi ad entrare. In base a tutto ciò, ecco i corsi di laurea da tenere in considerazione:

  • Igiene Dentale: si tratta del corso di laurea più simile, in quanto permette di lavorare come igienista dentale, a stretto contatto con i dentisti. Tuttavia, occorre superare il test di Professioni Sanitarie: Test Professioni Sanitarie 2017
  • Scienze Biologiche: si tratta di un corso di laurea triennale con alcuni esami in comune con Medicina e Odontoiatria e che forma laureati esperti nel campo della biologia di base e applicata.
  • Chimica e Tecnologia farmaceutiche: corso di laurea triennale che forme figure professionali negli ambiti dell’industria farmaceutica, cosmetica, chimica, erboristica, alimentare.
  • Farmacia: è un corso di laurea della durata di 5 anni e in alcune università occorre sostenere un test d’ingresso. Il piano di studi offre una preparazione nei settori farmaceutico, cosmetico, dietetico-alimentare, erboristico e il laureato in Farmacia si occuperà della distribuzione dei farmaci o dell’educazione alimentare.
  • Biotecnologie: corso di laurea triennale. Al termine del corso di studi gli studenti acquisiranno competenze nelle varie discipline biotecnologiche e avranno padronanza nell’utilizzare gli strumenti che servono.
  • Scienze Motorie: corso di laurea triennale che fornisce agli studenti conoscenze riguardanti il corpo umano in movimento. Occorre inoltre praticare alcune discipline sportive e studiare psicologici, pedagogici, storici e sociali che coinvolgono le attività sportive.

Non perderti le nostre dritte: Orientamento universitario