Cos’è il Canyoning e dove farlo

Il Canyoning (o torrentismo) è uno sport acquatico in cui bisogna discendere, a piedi, per strette gole percorse da piccoli corsi d’acqua, in genere torrenti. Il luogo in cui si pratica questo sport, detto forra, è naturalmente inospitale: il percorso si svolge in gole molto pendenti scavate nella roccia, ostacolato da cascate, scivoli, laghetti, salti di roccia. Dunque, è impossibile tornare indietro, quindi si uscirà dal canyon alla fine del percorso o da eventuali uscite presenti. Si pratica in gruppi da 4 a 8 persone ed è possibile effettuare percorsi di varia difficoltà.

Come si pratica il Canyoning

Nella forra non c’è sempre acqua, quindi in base a ciò cambieranno l’attrezzatura e le tecniche da utilizzare. Il percorso avviene in discesa, quindi occorre calarsi con corde e arrampicarsi verso il basso. Se c’è acqua bisogna tuffarsi o scivolare sui toboga, una sorta di scivoli naturali. L’attrezzatura da utilizzare comprende:

  • muta
  • caschetto da alpinismo o speleologo
  • imbrago cosciale e moschettoni
  • discensore
  • calzari in neoprene
  • corde specifiche semi-statiche trattate con idrorepellenti
  • scarpe specifiche o da escursionismo
  • contenitori stagli
  • guanti
  • giubotto salvagente
  • zaino da torrentismo

Si tratta di uno sport non esente da pericoli, in quanto si svolge in luoghi inospitali, in cui il freddo, l’acqua e la discesa in sé possono rappresentare fattori di pericolo. Inoltre, è possibile imbattersi in piene improvvise che potrebbero risultare fatali a chi si trova all’interno di una forra. Inoltre, è possibile riscontrare pericoli durante le calate con la corda sotto le cascate: se la corda dovesse bloccarsi c’è il rischio di annegamento. Il freddo, inoltre, potrebbe causare ipotermia.

Canyoning: dove praticarlo in Italia

Dunque, se avete intenzione di praticare il canyoning dove innanzitutto allenare il vostro fisico, procurarvi tutta l’attrezzatura giusta ed essere prudenti al 100%. In Italia sono tanti i luoghi in cui sono presenti forre dove praticare il torrentismo. Eccone alcuni:

  • Sardegna, Barbagia no limits: si trova a Gavoi, in provincia di Nuoro
  • Piemonte, Monrosa: in Valsesia, dove è possibile fare anche rafting, kayak e tanto altro
  • Trentino Alto Adige, Extreme Waves: in Val di Sole, dove si può praticare anche tarzaning, trekking, mountain bile, hydrospeed e così via
  • Valle d’Aosta, Adventure center: a La Salle, dove è possibile fare anche rafting

Non perderti: Surf: come iniziare e dove farlo in Italia