Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 2020: info e news

Ogni anno a Venezia, tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, da ormai 77 anni si svolge la Mostra internazionale d’arte cinematografica promossa dalla Biennale di Venezia. L’evento si tiene presso il Palazzo del Cinema e in altri edifici vicini e dopo l’Oscar è la manifestazione cinematografica più antica e prestigiosa che esista: la prima edizione si è svolta nel 1932, per cui quest’anno si è arrivati alla 77esima edizione, che si svolgerà dal 2 al 12 settembre. Il premio assegnato è il Leone d’oro, il cui nome deriva proprio dal simbolo della città di Venezia, il Leone di San Marco. Si tratta di un premio molto prestigioso, come la Palma d’oro del Festival di Cannes e l’Orso d’oro del Festival Internazionale del Cinema di Berlino. In questo speciale troverai tutte le informazioni che ti servono sul Festival del Cinema di Venezia: le news sull’edizione 2020, la storia e info sui premi assegnati.

Non perdere:

Festival del Cinema di Venezia: la storia

La storia di questa importantissima manifestazione cinematografica è lunga e risale agli anni Trenta.

Dal Fascismo al Dopoguerra: le origini della Mostra del Cinema di Venezia

La prima edizione del Festival si svolge nell’agosto del 1932: l’idea è del conte Giuseppe Volpi, presidente della Biennale di Venezia, dello scultore Antonio Maraini e di Luciano de Feo, segretario generale dell’Istituto Internazionale per il Cinema Educativo. Mussolini approva la proposta e la manifestazione si tiene presso l’Hotel Excelsior del Lido di Venezia, durante la quale vengono presentate nuove pellicole al pubblico. Tra gli ospiti figurano Vittorio De Sica e Greta Garbo. I premi vengono assegnati nella seconda edizione del 1934: la Coppa Mussolini al miglior film italiano e straniero, le Grandi Medaglie d’Oro dell’Associazione Nazionale Fascista dello Spettacolo. Dalla terza edizione la mostra si svolge con cadenza annuale: vengono introdotte la giuria e la coppa Volpi per gli attori, mentre dal 1937 la sede ufficiale diventa il Palazzo del Cinema. Durante la dittatura fascista i risultati del festival subiscono la pressione del regime, ma dal 1946 la manifestazione comincia ad assumere la sua vera identità.

La mostra durante gli anni Cinquanta e Sessanta

Negli anni Cinquanta la mostra diventa una delle manifestazioni cinematografiche più importanti al mondo, portando in occidente anche il cinema giapponese, come i lavori di Kurosawa, Mizoguchi e Inagaki. Fanno la loro comparsa due grandi registi del cinema italiano, Federico Fellini e Michelangelo Antonioni, mentre Venezia viene popolata da divi come Gina Lollobrigida, Sophia Loren, Brigitte Bardot, Marlon Brando, Alberto Sordi e Vittorio Gassmann. Negli anni Sessanta vengono promossi il Free Cinema inglese e la Nouvelle Vague francese, mentre per quanto riguarda il cinema italiano fanno la loro comparsa Pasolini e Bertolucci. Si tratta della fase d’oro del cinema italiano, segnato da attori come Claudia Cardinale, Monica Vitti e Marcello Mastroianni.

Dagli anni Settanta agli anni Novanta

In seguito ai  disordini del ’68, dal 1969 al 1979 il festival ritorna ad essere una manifestazione non competitiva e non vengono assegnati premi; inoltre, non si tengono le edizioni del 1973, 1977 e 1978. Tuttavia, nel 1971 viene assegnato il Leone d’Oro alla Carriera a John Ford e Charlie Chaplin. Nel 1979 il direttore Carlo Lizzani propone un nuovo nome, Mostra Internazionale del Cinema, e include nell’organizzazione intellettuali come Moravia. Nel 1980 la mostra ritorna ad essere competitiva, mentre nel 1983 il direttore Gian Luigi Rondi crea una giuria internazionale composta esclusivamente da autori. Dal 1988 fanno la loro apparizione due sezioni, Orizzonti e Notte. Negli anni Novanta viene dato spazio ad artisti emergenti, come Paolo Virzì, Peter Jackson, Spike Lee.

Dal 2000 ai giorni nostri

Vengono costruite nuove sedi, si rinforzano i collegamenti per attirare più visitatori e vengono introdotti nuovi premi, come il Leone dell’Anno e il Leone del Futuro. La proiezione postuma del film di Kubrick, Eyes Wide Shut, ha attirano tantissimi spettatori grazie anche alla presenza di Nicole Kidman e Tom Cruise.

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica: i premi

Per quanto riguarda i premi, vediamo quali sono quelli attuali e quelli degli anni passati che non vengono assegnati più.

Premi della Selezione Ufficiale

  • Leone d’oro
    – Leone d’oro al miglior film (dal 1946)
  • Leone d’argento
    – Premio speciale per la regia (dal 1990)
    – Gran premio della giuria (dal 1951)
  • Premio speciale della giuria (dal 2013)
  • Coppa Volpi
    – Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile (dal 1934)
    – Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile (dal 1934)
  • Premio Osella
    – Premio Osella per la migliore sceneggiatura (dal 2005)
  • Premio Marcello Mastroianni (dal 1998)

Premi della sezione Orizzonti

  • Premio Orizzonti per il miglior film
  • Premio Orizzonti per la miglior regia
  • Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura
  • Premio speciale della giuria di Orizzonti
  • Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio
  • Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile
  • Premio Orizzonti per la miglior interpretazione femminile

Premio Venezia Opera prima “Luigi De Laurentiis”

  • Leone del futuro – Premio Venezia opera prima “Luigi De Laurentiis”

Premi alla Carriera

  • Leone d’oro alla carriera (dal 1969)
  • Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker (dal 2006)

Altri premi

  • Premio Lanterna magica (dal 1998)
  • Premio Robert Bresson (dal 2000)
  • Queer Lion (dal 2007)
  • Premio FEDIC (dal 2014)
  • Premi non più assegnati
  • Premio San Marco (2002-2003)
  • Premio Osella per il migliore contributo tecnico (2004-2012)
  • Coppa Volpi per la miglior attrice non protagonista (1993-1995)
  • Coppa Volpi per il miglior attore non protagonista (1993-1996)
  • Coppa Mussolini (1934-1942)

Festival del Cinema di Venezia, la 77° edizione

La 77esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema si svolgerà dal 2 al 12 settembre 2020 e la madrina sarà Anna Foglietta. Quest’anno la situazione è abbastanza particolare, in quanto l’emergenza Covid-19 è ancora in corso, quindi la Biennale di Venezia deve adottare una serie di misure di sicurezza.

Mostra internazionale del cinema: misure anti Covid-19

I partecipanti saranno tracciati con biglietti nominali, si provvederà alla misurazione della temperatura corporea e al distanziamento sociale in tutte le sale e attività. Ovviamente, ci saranno igienizzanti gel in tutte le aree e i posti disponibili saranno ridotti, mentre sul red carpet i fotografi dovranno mantenersi distanti tra di loro. Le mascherine saranno obbligatorie e, per evitare code, i biglietti saranno acquistati online.

Festival del cinema di Venezia, le sezioni 2020

La selezione ufficiale comprende le sezioni:

  • Venezia 77
  • Fuori concorso
  • Orizzonti
  • Biennale College
  • Cinema

Le sezioni autonome e parallele comprendono invece:

  • Settimana Internazionale della Critica
  • Giornate degli Autori

Programmazione Mostra internazionale del cinema 2020

La programmazione giornaliera sarà annunciata entro metà agosto; i film verranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano e in inglese

Mostra internazionale del cinema: giurie e premi

Le giurie sono quattro:

  1. Venezia 77
  2. Orizzonti
  3. Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis
  4. Venice Virtual Reality

I premi ufficiali verranno assegnati sabato 12 settembre 2020 durante la Cerimonia di Premiazione.