Comunismo in Russia e in Italia: quello che dovete sapere

Facciamo un salto nel passato e andiamo a guardare meglio e da vicino, un movimento sociale e politico che si è diffuso in Russia e in Italia: il comunismo. Nasce ufficialmente con il Manifesto Comunista secondo cui la storia sarebbe una lotta tra classi economiche e si arriverà al rovesciamento della società capitalista con la rivoluzione. Le idee di Marx hanno ispirato i movimenti comunisti del XX secolo che hanno poi rovesciato i vari governi: la rivoluzione russa del 1917 ha rovesciato il regime dello zar e in seguito ad una guerra civile ha dato vita all’Unione Sovietica. Tuttavia, nessun governo ispirato all’ideologia comunista è arrivato a realizzare ciò che Marx aveva teorizzato, tutt’altro, i governi hanno prodotto violenza politica e carestia.

Il Comunismo in Russia: storia e ideali

Il 3 marzo 1918 con il trattato di Brest-Litovsk, la Russia esce dalla guerra mondiale e ne esce devastata. Nell’estate 1918 nascono i primi campi di concentramento e il 16 luglio lo zar e la sua famiglia vengono uccisi. Al potere c’era Lenin il quale morì in seguito ad una grave malattia; il suo successore fu Stalin il quale aveva il desiderio di far proseguire la rivoluzione bolscevica solo in Russia. Con il dittatore Stalin nasce lo Stato totalitario bolscevico, il sistema di polizia controlla la vita di tutti i cittadini sovietici e i dissidenti e gli oppositori vengono rinchiusi nei campi di concentramento. E’ sotto la guida di Stalin che si compiono i crimini più gravi contro la Russia.

Il Comunismo in Italia: storia e ideali

Nel 1921 nasce il Partito Comunista Italiano, PCI, capeggiato da Palmiro Togliatti il quale ebbe un ruolo di rilievo durante il secondo conflitto mondiale, si deve a lui l’organizzazione di gran parte della lotta partigiana per la liberazione del Regno d’Italia. Fu uno tra quei partiti che, nel 1943, costituirono il Comitato di Liberazione Nazionale (CLN), organizzazione antifascista che aveva lo scopo di liberare l’Italia dall’occupazione tedesca. Il Comunismo è un’ideologia politica e sociale che aveva l’obiettivo di creare un’organizzazione sociale dominata dall’uguaglianza e dalla distribuzione omogenea delle ricchezze; per il raggiungimento di tale obiettivo, sono fondamentali la rivoluzione e la lotta di classe, cioè lo scontro, per mezzo di scioperi e manifestazioni, tra le classi più umili come il proletariato, e quelle borghese e aristocratica.

Non perdere: Socialismo utopistico e socialismo scientifico