Universitas Mercatorum: di cosa si occupa

Per Universitas Mercatorum intendiamo l’Ateneo Telematico del Sistema delle Camere di Commercio. La denominazione latina si riferisce alla natura e alle caratteristiche tipiche delle Camere di Commercio dell’Antica Roma, ovvero quegli organismi associativi con le funzioni di regolazione dei mercati, a tutela degli interessi di tutti i settori inerenti. In effetti, l’Universitas Mercatorum ha l’obiettivo di strutturare un’offerta formativa dedicata principalmente ad un target di persone già occupate nell’ambito economico e che desiderano potenziare le loro competenze attraverso corsi online. Le materie trattate puntano particolarmente all’universo delle startup quindi insegnano agli iscritti a sviluppare un’idea imprenditoriale, a creare le giuste strategie per la commercializzazione dei prodotti e a raccogliere fondi con il crowfunding.

Universitas Mercatorum: i corsi telematici

Data la natura dell’Universitas Mercatorum, i suoi corsi di laurea sono tutti indirizzati a materie economiche e di strategia dell’impresa:

Corsi di Laurea Triennale

  • Corso di Laurea triennale in Gestione di Impresa – Profilo Statutario;
  • Corso di Laurea triennale in Gestione di Impresa – Profilo Economia Digitale;
  • Corso di Laurea triennale in Scienze del Turismo.

Corsi di Laurea Magistrale

  • Corso di Laurea Magistrale in Management.

Universitas Mercatorum: i costi

Le rette annuali per quanto riguarda l’Universitas Mercatorum variano secondo le categorie a cui appartengono gli iscritti:

  • Dipendenti, figli e coniugi dei dipendenti e dei collaboratori delle Camere e componenti dei
    consigli camerali: 800 euro;
  • Giovani di età compresa tra i 18 e i 23 anni: 1000 euro;
  • Tutti coloro che fanno parte della Guardia di Finanza compresi dipendenti, figli, coniugi e parenti : 1000 euro;
  • Tutti coloro che sono associati SNA: 1200 euro;
  • Tutti coloro che fanno parte delle Forze Armate: 1700 euro;
  • Titolari di Partita IVA: 2000 euro;
  • Tutti i titolari, i dipendenti e i figli delle imprese iscritte alle Camere di Commercio: 2000 euro;
  • Tutti coloro che sono associati ANNAMMI: 2000 euro.

Leggi anche: