Notte di San Lorenzo 2019: la tradizione delle stelle cadenti

Come ogni estate non vediamo l’ora che arrivi la notte di San Lorenzo per puntare lo sguardo all’insù e beccare almeno una stella cadente. La tradizione popolare dice, infatti, che se guardando una stella cadere si esprime un desiderio esso si avvererà. Che sia vero o meno, tutti ci sperano e puntualmente si trascorre la notte del 10 Agosto a guardare con attenzione il cielo, ancora meglio se si è in riva al mare. In verità questa tradizione è associata alla storia di San Lorenzo, il martire che per fede venne bruciato vivo. Le stelle cadenti rievocano, quindi, i carboni ardenti su cui morì il santo e per questo motivo proprio quelle stelle vengono anche chiamate ‘lacrime di San Lorenzo‘.

Leggi anche:

Notte di San Lorenzo 2019: quando vedere le stelle cadenti

Dal punto di vista astronomico il periodo dell’anno in cui si celebra San Lorenzo coincide col passaggio delle Perseidi, ovvero quello sciame meteorico visibile ad occhio nudo dalla Terra. La pioggia meteorica si manifesta in genere dalla fine di Luglio fino oltre il 20 Agosto, con una media di circa un centinaio di scie luminose osservabili ogni ora. Quest’anno il picco massimo di stelle cadenti visibili ad occhio nudo si avrà nella notte tra il 12 e il 13 Agosto, quindi poco dopo il giorno in cui si festeggia San Lorenzo.

Non perderti: Notte San Lorenzo 2019: app per vedere le stelle cadenti

Notte di San Lorenzo 2019: come vedere le stelle cadenti

Nella notte tra il 12 e il 13 Agosto le stelle cadenti saranno maggiormente visibili ad occhio nudo dalla Terra. Si potrà cominciare ad osservare con attenzione il cielo fin dalla mezzanotte, ma il picco massimo si avrà nelle prime ore del mattino. Se volete esprimere più desideri possibili, seguite questi consigli:

  • allontanatevi dai luoghi illuminati: le fonti di luce artificiale potrebbero offuscare la visuale ed impedire una visione chiara del fenomeno quindi evitate luoghi vicino a lampioni, discoteche e fuochi d’artificio;
  • preferite la spiaggia o un prato: avrete una visuale perfetta di tutto il cielo notturno se vi sdraiate in uno di questi posti;
  • attendete con pazienza: l’occhio deve abituarsi al buio quindi l’importante è non avere fretta ed aspettare con calma la visione delle vostre stelle cadenti.

Leggi anche: