Classifica opere liriche più famose: titoli e trama

Se si pensa alla musica classica la mente va subito ad una ristretta categoria di persone. In realtà, anche se a volte non lo sappiamo, alcuni pezzi vengono utilizzati in film, spot e serie TV, quindi di conseguenza alcuni brani d’opera molte volte ci sembrano familiari. Ci sono poi alcune opere liriche famose in tutto il mondo e in tutti i tempi, alcune delle quali hanno dato lustro al nostro paese per secoli. Tra le opere più famose citiamo sicuramente la Traviata, il Nabucco, Il flauto magico, l’Aida, la Turandot, mentre tra i compositori il più famoso in assoluto resta Giuseppe Verdi. Questo sono solo alcuni dei titoli che potrebbero venirci in mente: scopriamo allora quali sono le opere liriche che sono ancora oggi famose in tutto il mondo.

Opere liriche più famose al mondo

Il primato in assoluto lo detengono le opere di Giuseppe Verdi, l’operista più rappresentato in tutto il mondo, al primo posto secondo la statistica presente sul sito operabase.com, seguito da Mozart e Puccini. In particolare, l’opera più rappresentata di sempre rimane la Traviata di Verdi, seguita dalla Carmen di Bizet e Die Zauberflote di Mozart. Ecco la classifica nel dettaglio.

La Traviata di Verdi

La Traviata di Giuseppe Verdi è l’opera più rappresentata di assoluto di tutti i tempi. L’opera, in tre atti, racconta la tragica storia d’amore tra un giovane di buona famiglia, Alfredo, e una cortigiana malata di tisi, Violetta.

Carmen di Bizet

L’opera è in quattro atti ed è ispirata alla novella di Prosper Mérimée. Anche in questo caso la trama è incentrata su una storia d’amore, che qui coinvolge due personaggi ardenti e impetuosi. Carmen è una protagonista complessa, seducente nel primo atto e funerea e tragica alla fine dell’opera, quando sembra volersi offrire al coltello di José.

Il flauto magico di Mozart

In due atti, Il flauto magico è ricco di riferimenti massonici ed esoterici. La trama si snoda nell’antico Egitto e ci sono rimandi al giorno e alla notte, con un passaggio dalle tenebre della superstizione alla luce della sapienza. Emerge poi un capovolgimento di prospettiva nei ruoli di buoni e cattivi, i cui rappresentanti sono Sarastro e la Regina della Notte, Astrifiammante.

La bohème di Puccini

Il dramma lirico di Puccini narra la vita e le storie d’amore di giovani artisti parigini. A Parigi infatti, quattro giovani artisti conducono una vita, la bohème, difficile ma gaia. L’opera si concentra soprattutto sulle storie d’amore tra Marcello e Musetta e tra Rodolfo e Mimi.

La Tosca di Puccini

L’opera lirica, in tre atti, è incentrata su una storia d’amore e di morte. Siamo nella Roma dell’Ottocento: in seguito al fallimento della Repubblica Romana, lo Stato Pontificio cattura i sostenitori della repubblica. Protagonisti sono il pittore Mario Cavaradossi e la sua amante Tosca, le cui vite s’intrecciano con quella di Cesare Angelotti, patriota fuggito dal carcere.

Il Barbiere di Siviglia di Puccini

L’opera buffa di Rossini è in due atti ed è tratta dalla commedia francese di Pierre Beaumarchais. Il conte d’Almaviva, uno spagnolo ricco e potente, s’innamora di Rosina, una giova ragazza di Siviglia, della quale però è innamorato anche il suo tutore, Bartolo. Rosina è quindi segregata in casa e il conte d’Almaviva va a Siviglia sotto il falso nome di Lindoro. Figaro, il barbiere di Siviglia, lo riconosce e lo aiuta a comunicare con la donna amata.

Il Rigoletto di Verdi

Si tratta di un’opera in tre atti tratta dal dramma di Victor Hugo Le Roi s’amuse. Rigoletto è ambientata nella Mantova del XVI secolo; inizia con una festa al palazzo ducale e si svolge nel giro di pochi giorni. Rigoletto è il buffone di corte che prende in giro tutti e trama scherzi e vendette cattive.

Le nozze di Figaro di Mozart

L’opera è tratta dalla commedia omonima di Beaumarchais ed è suddivisa in quattro atti. La trama ruota attorno agli intrighi del conte d’Almaviva che, innamoratosi di Susanna, la cameriera della contessa, le vuole imporre lo ius primae noctis. Le vicende si svolgono durante una folle giornata durante la quale i servi si dimostrano più nobili dei padroni.

Don Giovanni di Mozart

L’opera, in due atti, è considerata il capolavoro di Mozart. Il protagonista è Don Giovanni, un audace seduttore della Siviglia del XVI che uccide il Commendatore, padre di Donna Anna, il quale aveva cercato di difendere l’onore della figlia. Il duca Ottavio, promesso sposo di Donna Anna, cerca di scoprire l’assassino, il quale fugge con il servo Leporello.