La Palma d’oro, seppur il più ambito, non è l’unico dei premi del Festival di Cannes. Ogni anno, l’annuncio del vincitore costituisce un evento di grande rilevanza, specie nel settore del cinema. Cannes, infatti, rimane uno degli eventi cinematografici più importanti del mondo. Se avete voglia di approfondire l’argomento e diventare dei veri esperti dell’argomento, ecco tutto quello che c’è da sapere sui suoi premi.

Leggi: Festival di Cannes 2021: date, film in concorso e ospiti della 74esima edizione

Festival di Cannes, i premi

Iniziamo dalle origini: alla nascita del Festival del film, il più alto riconoscimento era il Grand Prix. La Palma d’Oro, infatti, è stata introdotta nel 1955. Questa prende il nome e l’aspetto, naturalmente, dall’albero impresso sullo stemma della città che ospita il concorso.

L’assegnazione della Palma d’oro ha subito una pausa tra il 1964 e il 1975 a causa di problemi di copyright. Dopo la sua reintroduzione, tuttavia, non ha mai smesso di essere considerata il più grande riconoscimento nell’ambito della competizione. Se alla sua nascita il Festival prevedeva un solo premio, con il tempo se ne sono affiancati molti altri. Il Grand Prix è diventato il secondo in ordine di importanza. Grande prestigiosità accompagna anche il Premio della Giuria.

I tre premi appena citati possono essere vinti dai film che fanno parte della competizione principale. Ma sono previsti dei premi anche per il miglior cortometraggio, per la recitazione, la regia e la sceneggiatura.

  • Il Prix d’interprétation masculine (assegnato al miglior attore);
  • Il Prix d’interprétation féminine (assegnato alla migliore attrice)
  • Il Prix de la mise en scène (miglior regista)
  • Il Prix du scénario (miglior sceneggiatore).

Un Certain Regard

Un Certain Regard (“da un’angolazione diversa”) è il concorso parallelo introdotto nel 1978. Questo vede competere i film che mettono in risalto le storie non tradizionali. In questa sezione è stato aggiunto un Gran Premio in denaro al fine di aiutare nella distribuzione internazionale. Nel 1998, invece, è arrivata la sezione Cinéfondation, la fondazione separata che opera all’interno del festival di Cannes a sostegno dei registi emergenti. Ogni anno la fondazione mostra opere di corto e medio livello provenienti dalle scuole di cinema di tutto il mondo.

In quanto ai cortometraggi, i premi previsti sono:

  • La Palma d’oro del cortometraggio assegnato al miglior cortometraggio
  • Il Premio della giuria del cortometraggio

I premi non ufficiali

Quelli appena visti sono premi che fanno parte della selezione principale. La Quinzaine des Réalisateurs e la Settimana internazionale della critica (Semaine de la Critique), assegnano in maniera indipendente i propri premi. Entrambi hanno criteri di selezione diversi, mettendo in mostra opere di registi emergenti e cinema d’autore. In particolare:

  • La Caméra d’or, introdotto a partire dal 1978, è uno dei premi assegnati al Festival di Cannes per la migliore opera prima (sia che faccia parte delle selezioni ufficiali che parallele).
  • La Queer Palm viene attribuita al miglior lungometraggio a tematica LGBT
  • L’Œil d’or attribuito al miglior documentario di tutte le sezioni, “l’occhio d’oro” è stato introdotto nel 2015.

Leggi anche: