Test INVALSI 2018: come copiare

Ci siamo: il test Invalsi 2018 Scuola Media è arrivato. Durante l’esame di Terza Media ci sarà anche la prova Invalsi che terrorizza moltissimi studenti perché fa media sia con il tema di italiano che con la prova di matematica e la prova di lingua. Non vi sentite preparati e avete paura che oggi non riuscirete a ripassare tutto ciò che vi serve? Non abbiate timore: siamo pronti ad aiutarvi anche in questo! Dopo avervi spiegato come funziona bene l’esame vi dare qualche consiglio per copiare.

 

Test INVALSI 2018: com’è fatto?

La prova è divisa in due parti: una prova di italiano e una prova di matematica. Per ciascuna ogni studente avrà a disposizione 75 minuti per rispondere, con 15 minuti di pausa tra l’una e l’altra.

La prova invalsi di italiano dell’esame terza media è strutturata in due sezioni:

  • La prima parte contiene due brani da leggere e da analizzare. Bisognerà rispondere ad alcune domande, sia a risposta multipla che aperta, le quali verteranno sul significato del brano, di alcune espressioni o parole, sull’interpretazione generale del brano, oppure saranno domande atte a ricavare informazioni implicite.
  • La seconda parte invece è costituita da 10 quesiti di grammatica, che testeranno le conoscenze degli allievi su ortografia, morfologia, sintassi, lessico. Anche in questo caso ci potranno essere domande sia a risposta multipla che aperta.

Anche la prova INVALSI di matematica si divide in due parti: parte A e parte B, contenenti domande sia a risposta aperta che a risposta multipla. I quesiti potranno chiedere solamente il risultato o di indicare ache il procedimento, e ci potrebbero essere anche grafici da analizzare. Gli argomenti si baseranno sui programmi di algebra e geometria previsti per la scuola media.

Vuoi allenarti? Leggi anche:

Test INVALSI 2018: come copiare

Il Miur è stato categorico: al Test Invalsi 2018 non si può copiare; cellulari, dizionari, calcolatrici non sono ammessi. Niente di niente e gli studenti sono già nel panico su come fare per scampare al grande esame. Volete, comunque qualche consiglio, ecco i migliori che abbiamo raccolto:

  • Fidatevi del primo della classe (e se siete i primi della classe fidatevi di voi stessi): questo è il metodo più antico: cercate di capitare vicino a lui o a lei e se i posti vengono assegnati, pregate. Sporgersi per sbriciare naturalmente è proibito, ma se lo fate con discrezione…
  • Intercettate i bigliettini: nel caso in cui dovessero circolare foglietti con le risposte cercate di intercettarli, ma state attenti perché se venite colti in fallo potrebbe mettersi molto male per voi.
  • Munitevi di gadget salvavita: che si tratti di penne con bigliettini nascosti all’interno o di smartclock; cercate di inserirvi maggiori informazioni possibili e mi raccomando, ricordate la parola d’ordine: state attenti.

Ricordiamo, comunque, a tutti che il rischio che si corre copiando è sempre maggiore del risultato che si potrebbe ottenere riuscendovi; per cui cercate di evitarlo. Studiate e preparatevi più che potete: “Che la forza sia con voi”.

Se avete ancora paura o dubbi sull’Esame di Terza Media, unitevi al nostro gruppo Facebook: Terza Media che Tragedia!