Test Fisioterapia 2018: info e come entrare

I Test ingresso 2018 si svolgeranno tra pochissimo e se hai intenzione di iscriverti a Fisioterapia sai bene che dovrai superare il Test di Professioni Sanitarie presso l’ateneo scelto. Fisioterapia è infatti uno dei corsi di laurea a numero chiuso di Professioni Sanitarie: per potersi immatricolare occorre superare l’esame di sbarramento che quest’anno si svolgerà in tutta Italia il 12 settembre. La data è la stessa in tutto il territorio nazionale, così come la struttura del test, mentre domande, soluzioni, risultati e graduatorie sono gestiti in modo autonomo dai singoli atenei. Cerchiamo allora di capire in cosa consiste il test d’ingresso per Fisioterapia e come fare per superarlo.

Non perderti: Test Professioni Sanitarie 2018: cosa studiare

Test Professioni Sanitarie 2018: tutto sulla prova per Fisioterapia

Il Test, ricordate, è lo stesso per tutte le Professioni Sanitarie, che ovviamente non troverete tutte in tutti gli atenei. Se quindi vuoi laurearti in Fisioterapia ti sarai di certo iscritto al test presso un’università in cui c’è questo corso di laurea. La prova è costituita da 60 quesiti con cinque opzioni di risposta, da risolvere in 100 minuti:

  • 2 domande di cultura generale
  • 20 domande di logica
  • 18 domande di biologia
  • 12 domande di chimica
  • 8 domande di fisica e matematica

Ogni risposta esatta vale 1,5 punti, ogni risposta non data 0 punti, ogni risposta sbagliata -0,4 punti. Le domande di biologia, chimica, fisica e matematica verteranno sugi argomenti elencati nel programma ministeriale, mentre per quanto riguarda logica e cultura generale dovete allenarvi duramente con domande a risposta multipla.

Allenati con le nostre risorse:

Test Fisioterapia 2018: posti disponibili

Il Miur ogni anno stabilisce il numero dei posti disponibili per ogni singolo corso di laurea di Professioni Sanitarie sia su base nazionale che per ogni singola università. Quest’anno i posti disponibili sono 2045 e le regioni che offrono più posti sono la Lombardia, il Lazio e l’Emilia Romagna.

Test Fisioterapia 2018: soluzioni e risultati

Visto che il test di Professioni Sanitarie è gestito autonomamente dagli atenei, dovrete monitorare il sito dell’università per sapere quando verranno pubblicati soluzioni e risultati. Una volta che avrai dato un’occhiata alle soluzioni e agli esiti, potrai capire orientativamante se ce l’hai fatta oppure no.

Scopri di più:

Graduatoria Fisioterapia 2018: come funziona

Avrai la certezza di poterti immatricolare solo una volta che uscirà la graduatoria, che in base all’ateneo che hai scelto verrà stilata in due modi:

  • Graduatoria per preferenze: vengono tenute in considerazione prima le opzioni scelte dai candidati e poi i punteggi. Vengono stilate graduatorie diverse per ogni corso di laurea secondo l’ordine di preferenza scelto. Se quindi hai messo Fisioterapia come prima preferenza, verrai inserito in graduatoria in base al punteggio e ai posti disponibili. Nel caso in cui dovessero avanzare posti, verranno inseriti coloro che hanno messo Fisioterapia come seconda scelta e così via.
  • Graduatoria per punteggio: si considera prima il punteggio e poi le preferenze. Ci sarà quindi una graduatoria generale in base al punteggio ottenuto dai singoli candidati, quindi i posti verranno assegnati a partire dal candidato che ha ottenuto un punteggio più alto.

Per approfondire: