Il Corso Triennale in Scienze e tecnologie della navigazione fa parte della Classe di Laurea L-28. Vuoi saperne di più? Leggi la nostra guida!

La classe di laurea L-28 riguarda un corso di studi della durata di tre anni alla fine del quale si ottiene una Laurea Triennale in Scienze e tecnologie della navigazione. Chi intende iscriversi a questo corso deve possedere le competenze di base per gestire la logistica e la sicurezza della navigazione e degli impianti a terra, inoltre essere capace di operare in team e lavorare nei campi di applicazione della navigazione marittima, terrestre, aerea e spaziale, nel campo del rilevamento, dell’idrografia, dell’oceanografia e della meteorologia.

Ovviamente gli iscritti devono avere le conoscenze fondamentali di matematica, fisica, chimica e informatica, ed acquisire metodiche disciplinari e di indagine. Se volete saperne di più sulla laurea in Scienze e tecnologie della navigazione e le possibilità di seguire i corsi nelle università italiane, continuate a leggere la nostra guida.

L-28 nelle Università Italiane

Il corso di laurea afferente alla classe L-28 Scienze e tecnologie della navigazione è a disposizione sia nelle università statali, sia nelle università telematiche, di cui entreremo nel dettaglio più avanti.

Oltre alle discipline citate in precedenza, tra le competenze di base troviamo le materie geologiche e geofisiche (tra cui Geografia, Geologia e geofisica, Oceanografia e Fisica dell’atmosfera) e le materie dell’area ingegneristica (tra cui Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia, Trasporti, Topografia e cartografia, Meccanica del volo, Scienza e tecnologia dei materiali, Telecomunicazioni).

Nel caso delle università statali i principali che erogano che erogano questo corso sono:

  • Università degli Studi di Bari
  • Università degli Studi di Napoli “Parthenope”
  • Università degli Studi di Messina

Adesso capiamo quali alternative ci sono a disposizione nelle università telematiche.

Scienze e tecnologie della navigazione nelle Università Telematiche

  • Corsi di Laurea Online
    Corsi di laurea
    Area
    Ateneo
    Costo Agevolazioni

L’unico ateneo online che eroga un corso di laurea afferente alla classe L-28 Scienze e tecnologie della navigazione è l’Università Telematica Giustino Fortunato:

UniFortunato mette a disposizione il corso di laurea online in Scienze e tecnologie dei trasporti (L-28) con tre diverse specializzazioni:

  • Trasporto Aereo
  • Trasporto Terrestre
  • Flight Crew Licence

Sono numerosi i vantaggi del corso di laurea online in Scienze dei trasporti, a partire dalla didattica si svolge esclusivamente a distanza, fatta eccezione dello svolgimento degli esami di profitto e delle sedute di laurea che avviene di persona. Per risolvere il problema dello spostamento ogni ateneo online ha optato per una serie di succursali sparse su tutto il territorio italiano. Inoltre la piattaforma online di Unifortunato è semplicissima e con un semplice click è possibile accedere a tutti i contenuti, video-lezioni, appunti e anche chat con docenti e tutor.

Senza dimenticare che un titolo di studi ottenuto in un’università telematica è equipollente a quello rilasciato da un’università statale e perciò dà le stesse opportunità di sbocchi lavorativi e di partecipazione a concorsi pubblici. Proprio nei prossimi paragrafi andremo ad analizzare tutti gli sbocchi professionali di questo corso di studi ed anche la possibilità di partecipare ai concorsi.

Scienze e tecnologie della navigazione: quali sono gli sbocchi lavorativi?

Chi sceglie di seguire un corso di studi L-28 Scienze e tecnologie della navigazione online ha diversi sbocchi lavorativi a disposizione:

  • Comandante, assistente di bordo, pilota di aereo
  • Controllore di volo e Tecnico del traffico aereo
  • Operatore dei servizi aeronautici
  • Tecnico dei trasporti terrestri

Per alcune di queste professioni (come per esempio i lavori di comandante, pilota di aereo o assistente di bordo) c’è bisogno di percorsi integrativi che vengono erogati da scuole ed enti preposti per legge. Non solo. I laureati in questo corso di studi possono operare nelle aree del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, del rilevamento, dell’oceanografia, della meteorologia, anche ai fini della sicurezza degli impianti portuali ed aeroportuali.

L-28: cosa si può insegnare?

Con la Laurea triennale in Scienze e tecnologie della navigazione cosa si può insegnare? Il solo titolo di studi triennale non dà la possibilità di accedere ai concorsi pubblici per l’insegnamento, ma è necessario un titolo magistrale o specialistico. Per questo motivo con la classe di laurea L-28 si può insegnare, ma oltre ai 180 CFU (Crediti Formativi Universitari) ottenuti nel triennio, sono necessari ulteriori 120 CFU di biennio magistrale o specialistico.

La naturale prosecuzione del percorso formativo è costituita dal corso di laurea magistrale LM-72  in Scienze e tecnologie della navigazione.

Così con la classe L-28 è possibile accedere alle seguenti classe di concorso (previo ottenimento del titolo di studio specialistico):

  • A-20 – Fisica
  • A-27 – Matematica e Fisica
  • A-28 – Matematica e scienze
  • A-33 – Scienze e tecnologie aeronautiche
  • A-36 – Scienze e tecnologie della logistica
  • A-39 – Scienze e tecnologie delle costruzioni navali
  • A-41 – Scienze e tecnologie informatiche
  • A-43 – Scienze e tecnologie nautiche
  • A-60 – Tecnologia nella scuola secondaria di I grado

Superato il concorso scelto, si otterrà l’abilitazione per insegnare nei seguenti licei:

  • Licei
  • Istituti tecnici
  • Istituti professionali

Se la nostra guida vi ha lasciato ancora qualche dubbio, scrivete le vostre domande nel form qui sotto e il prima possibile verrete ricontattati dagli esperti di Atenei Online.