Better Call Saul: la serie è il prequel o il sequel di Breaking Bad?

Chi ha avuto modo di seguire la serie tv Better Call Saul, sa perfettamente che si si tratta dello spin-off della serie Breaking Bad, ed è incentrata sull’avvocato James “Jimmy” McGill / Saul Goodman, interpretato da Bob Odenkirk. Nel corso delle stagioni abbiamo assistito alle vicende e all’evoluzione dell’avvocato McGill, del suo rapporto con il fratello Chuck e del suo rapporto con Kim. Oggi, tuttavia, abbiamo un altro dubbio da sciogliere, vogliamo chiarire insieme a voi se la serie possa essere definita  come il prequel o il sequel di Breaking Bad. Per soddisfare al meglio questo dubbio, partiamo con definire i concetti di prequel e sequel, andiamo!

Prequel e sequel: definizione e differenze

Prima di addentrarci nel succo della nostra questione se la serie tv Better Call Saul sia un prequel o un sequel di Breaking Bad, vogliamo soffermarci qualche minuto sulla definizione di questi due termini e scoprirne le differenze. Chi si intende di cinema e serie tv sa già perfettamente di cosa stiamo parlando, per tutti gli altri ci siamo noi:

  1. Prequel: si tratta di un film, di un libro o altro che racconta una storia che precede quella di un’opera dello stesso tipo già in circolazione. La parola prequelè stata formata grazie a una rianalisi di sequel;
  2. Sequel: è il seguito di un film uscito in precedenza, la cui storia ha a che fare con la trama del primo film, in parole povere è il “seguito”. La maggior parte delle volte il protagonista è lo stesso del film precedente ed il titolo del sequel è spesso numerato proprio per indicare quante edizioni siano uscite prima.

Ora che abbiamo chiarito la definizione e capito le differenze tra i due termini, andiamo alla domanda principale della nostra chiacchierata: Better Call Saul è il prequel o il sequel di Breaking Bad?

Better Call Saul: potrebbe essere sia sequel che prequel di Breaking Bad

Stando alle affermazioni dell’attore Bob Odenkirk che nella serie veste i panni dell’avvocato McGil, nonché Saul Goodman, la serie racconta sia la storia di Saul prima di essere coinvolto negli affari di Walter White e Jesse Pinkman, ma potrebbe, nello stesso tempo, mostrare anche quello che è accaduto al protagonista dopo il finale di Breaking Bad. L’attore ha così dato il suo pensiero sulla questione e ha voluto condividerlo con i suoi fan in un’intervista. Voi che avete seguito prima, la seconda, la terza e la quarta stagione trasmessa sulla piattaforma streaming di Netflix che idea vi siete fatti?

Non perderti: