Venezia 77 ha preso ufficialmente il via, e l’ha fatto con il film italiano – fuori concorso – “Lacci“, del regista Daniele Luchetti. Il primo film italiano ad aprire la Mostra del Cinema di Venezia 2020 dal lontano “Baaria” di Giuseppe Tornatore nel 2009. Per la visione del film sul grande schermo si dovrà attendere il 1 ottobre, ma nel frattempo basti sapere che è tratto dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone considerato uno dei 100 migliori libri del 2017 secondo il New York Times.

Venezia 77: la trama di “Lacci”

“Lacci” si apre negli anni ’80 a Napoli, e racconta una particolare storia familiare che inizia con la confessione di un tradimento, quello di Aldo (Luigi Lo Cascio), nei confronti della moglie Vanda (interpretata da Alba Rohrwacher). Se all’inizio Aldo sembra ricoprire il ruolo del cattivo e Vanda della buona, scavando nella storia familiare si vengono a scoprire dei “lacci” molto meno solidi di quello che sarebbe potuto sembrare. Il film continua con l’arrivo di due nuovi personaggi interpretati da due altrettanto grandi attori italiani, che indirettamente portano lo spettatore a comprendere cosa sia accaduto ai protagonisti.

Il cast di “Lacci”

Oltre Lo Cascio e la Rohrwacher, a far parte del cast di Lacci ci sono Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini e Linda Caridi. Film intimo e profondo, è stata l’opera di Daniele Lucchetti (regista, tra gli altri, anche di “La nostra vita”, “Mio fratello è figlio unico”, “Il portaborse”), dopo un sentito e doveroso omaggio al Maestro Ennio Morricone, ad aprire i battenti della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, ed è solo l’inizio.

Leggi anche: