Punteggio Minimo Test Medicina 2019: pronostici

Il test di medicina si svolgerà tra pochissimi giorni: saranno difficili le domande? Impossibile totalizzare un punteggio minimo tale da potersi accaparrare uno dei pochissimi posti disponibili messi al bando dal Miur? Come sapete, il punteggio minimo per rientrare in graduatoria è di 20 punti, ma questo non basta: negli anni passati i ragazzi hanno dovuto impegnarsi di più per potersi immatricolare alla Facoltà dei loro sogni. Ogni anno però la situazione cambia: in questo articolo parleremo degli atenei più difficili in cui entrare, ovvero quelli in cui i ragazzi hanno totalizzato i punteggi più alti.

Tieni d’occhio questi articoli:

Test Medicina 2019: punteggi minimi degli anni passati

Per prima cosa analizziamo ciò che è successo durante i test di medicina degli anni scorsi. Partiamo dal 2018: il punteggio minimo è stato 43,2 a Catanzaro, mentre nel 2017 il punteggio minimo è stato di 59,7 punti, registrato all’università di Catanzaro. Un voto abbastanza alto, ma non quanto quello del 2016 sempre registrato all’Università di Catanzaro: 62,9. Il motivo è dovuto al fatto che in questi anni le prove sono state più semplici rispetto agli anni precedenti e rispetto al 2018, quindi gli studenti, in generale, hanno raggiunto voti più alti. Infatti, se diamo un’occhiata al test d’ingresso 2015, le domande risultano più complicate e il punteggio minimo è stato di gran lunga più basso: 23,3 alla Seconda Università di Napoli e all’Università di Siena.

Leggi anche: Test Medicina 2019: punteggio minimo per facoltà

Test d’Ingresso Medicina 2019: università con alto numero di idonei

Riferendoci all’anno scorso, Pavia è l’ateneo che ha registrato la percentuale di idonei più alta (il 78%), Verona la città in cui un candidato ha conseguito il punteggio migliore: 84,3.  Il 67% dei candidati è entrato conquistando uno dei 40.447 posti disponibili nella graduatoria nazionale. Lo scorso anno era passato l’87% degli aspiranti medici. Tra le università che hanno avuto più candidati tra i primi 100, ricordiamo Padova e Pavia (con 11) e Bologna (8). Una riconferma dei buoni risultati dello scorso anno per Pavia, che conquista il primo posto per il punteggio medio più alto (39,03) e per percentuale di idonei (78,45).

Non perderti: