Scienze Politiche non è una facoltà a numero chiuso, tuttavia in alcune università è necessario sostenere una prova d’ammissione. A differenza dei test di ammissione stabiliti dal Miur, come medicina, veterinaria e architettura, il Test d’Ingresso in Scienze Politiche 2022 con il regolamento e le date viene deciso dalle singole università.

Alcune strutture per il test di ingresso a Scienze Politiche utilizzano la prova CISIA, una verifica cartacea preparata dal Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso. Altre, invece, utilizzano i TOLC, ovvero la versione online del test CISIA che si svolge quindi nelle aule informatiche che aderiscono al Consorzio. Altri ancora usano delle prove autonome, decidendo così numero di domande, tempo a disposizione e anche materia oggetto di esame. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul test Scienze Politiche 2022!

Come funziona il test d’ingresso in Scienze Politiche

Come già detto, oltre ai test classici regolamentati dal MIUR per i corsi di laurea a numero programmato, esistono altre Facoltà che prevedono un esame di sbarramento che cambia da ateneo ad ateneo, quindi gestito in maniera autonoma. Tra queste c’è proprio la Facoltà di Scienze Politiche, che non è a numero chiuso in tutte le università, ma solo in alcune.

Il test d’ingresso Scienze Politiche 2022 si svolgerà in date diverse, in base all’ateneo scelta, e ognuno di questi stila un calendario con una serie di giornate in cui poter tentare la prova di ammissione. Per quanto riguarda la verifica CISIA, la prova si svolgerà in tutti gli istituti aderenti a settembre, mentre per quanto riguarda la verifica TOLC-SU c’è un elenco di date tra cui poter optare. Ma capiamo insieme come funziona!

Test ingresso in Scienze Politiche 2022: guida all'ammissione

Il test TOLC del CISIA

Il test Tolc Scienze Politiche è la versione telematica del test Cisia. Questa verifica si può fare online da febbraio a novembre e si può ripetere anche una volta al mese, senza dover aspettare 30 giorni precisi dall’ultima prova.

Sono previste 80 domande così strutturate: 10 domande di competenze e conoscenze acquisite negli studi, 10 domande di logica, 30 domande di comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana e 30 domande di lingua inglese. Il tutto deve essere svolto in 125 minuti

Date, bandi e università che prevedono il test di ammissione in Scienze Politiche

Il test di ammissione a Scienze Politiche 2022 non è regolamentato a livello nazionale, quindi bisogna controllare il bando ufficiale sul portale di ogni singola università per avere maggiori informazione sullo svolgimento della prova.

Ecco le università che prevedono il test di ingresso a Scienze Politiche:

  • Forlì e Bologna – Università degli Studi di Bologna
  • Rende – Università degli studi della Calabria
  • Catania
  • Università degli Studi di Milano
  • Trento
  • Gorizia – Università degli studi di Trieste
  • Saint Cristophe – Università degli studi della Val d’Aosta
  • Milano – Università San Raffaele

Non c’è una data unica per svolgere le prove, ma ogni ateneo decide in autonomia cosa fare: questo vale sia per gli atenei che si affidano al Tolc, sia per quelli che gestiscono l’esame internamente.

Test ingresso in Scienze Politiche 2022: guida all'ammissione

Come è strutturato il test di ingresso in Scienze Politiche

Come già detto in precedenza le domande del test Tolc Scienze Politiche fanno riferimento al TOLC-SU e sono 50 da risolvere in 110 minuti così strutturate: 10 domande di competenze e conoscenze acquisite negli studi, 10 domande di logica, 30 domande di comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana. Si aggiungono anche 30 domande di inglese da risolvere in 15 minuti per un totale quindi di 80 quesiti da risolvere in 125 minuti. Le valutazioni sono le seguenti:

  • Risposte esatte: 1 punto
  • Risposte errate: -0,25
  • Risposte non date: 0 punti

Nel caso di test di Scienze Politiche in autonomia varia il numero di domande e anche il tempo a disposizione, ma ovviamente bisogna visionare il bando di ogni singolo ateneo per capire la struttura del’esame (anche se generalmente le materie interessate sono sempre logica e comprensione verbale).

Come prepararsi al test di ammissione in Scienze Politiche 2022

Per prepararsi al test di ammissione a Scienze Politiche ci si può iscrivere a corsi preparatori di cultura generale. Oltre ai corsi, nelle librerie fisiche e online sono a disposizione libri ed ebook con le soluzioni di Scienze Politiche degli altri anni con commenti ed annesse spiegazioni dei professori.

Per le domande di logica e per le conoscenze acquisite nel corso di studi non si deve ripassare, ma bisogna esercitarsi su prove simili e cronometrarsi, per riuscire a terminare la verifica nel tempo richiesto, rispondendo al maggior numero di domande possibili.

Simulazioni del test di Scienze Politiche

Avete bisogno di qualche esempio dei test di Scienze Politiche online? Oltre alle simulazioni che circolano in Rete è buona abitudine fare riferimento a quelle ufficiali degli anni passati. In caso di test Cisia o Tolc ci si può esercitare su simulazioni che hanno la stessa struttura e la stessa durata, ma lo stesso vale anche per le verifiche gestite in maniera autonoma da ogni singolo ateneo. Ecco i test Scienze Politiche da esempio:

Test ingresso in Scienze Politiche 2022: guida all'ammissione

Alternative al test: le lauree online in Scienze Politiche

Ci sono anche delle facoltà di Scienze Politiche alternative al test: stiamo parlando delle università telematiche che sono a numero aperto. Vediamo insieme quali sono i corsi a disposizione in queste realtà, quali sono i vantaggi di studiare online, i relativi costi e gli sbocchi professionali!

Corsi disponibili presso le università telematiche riconosciute dal Miur

Le università telematiche riconosciute dal MIUR sono in tutto 11: di queste, 4 queste erogano corsi di laurea triennale online in Scienze politiche e solo 3 anche corsi di laurea magistrale online in Scienze politiche. Nello specifico si tratta di eCampus, UniMarconi, UniCusano e Mercatorum.

Ogni ateneo sopra citato ha caratteristiche differenti, ognuno con le proprie peculiarità. Ogni curriculum dà modo di approfondire diverse prospettive disciplinari e tematiche, dando agli iscritti specifici strumenti concettuali e metodologici. I corsi triennali sono quelli della classe di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali (L-36), i corsi magistrale invece fanno riferimento alla classe di Relazioni Internazionali (LM-52) o Scienze della Politica (LM-62). Ecco quali sono i corsi di laurea online in Scienze Politiche disponibili:

  • Corsi di Laurea Online
    Corsi di laurea
    Tipologia
    Classe
    Ateneo
    Costo Agevolazioni

Il riconoscimento del MIUR è fondamentale perché vuol dire che i titoli di studio ottenuti in queste università hanno lo stesso valore legale di quelli di una università statale e quindi danno le stesse opportunità di sbocchi lavorativi e di partecipazione a concorsi pubblici.

I vantaggi

Le iscrizioni nelle università telematiche sono aperte tutto l’anno e non c’è alcun test ostativo da superare ma solo una verifica per valutare la preparazione iniziale di ogni singolo studente.

Bisogna andare nelle aule fisiche solamente per svolgere gli esami di profitto (fortunatamente ogni università ha diverse sedi sparse su tutto il territorio italiano) e le le lezioni possono essere seguite ovunque e in qualsiasi momento. Una soluzione perfetta per chi vuole cominciare a lavorare presto, avviando con successo la propria carriera.

Gli sbocchi professionali

A proposito di sbocchi lavorativi, i laureati in questa facoltà possono trovare occupazione nella Pubblica amministrazione, in organismi e istituzioni internazionali, nella carriera diplomatica, in enti e aziende private e nel terzo settore. Non solo.

Si può anche accedere all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro, inoltre con la sola laurea magistrale è possibile iscriversi alle classi di concorso per insegnare nei licei, negli istituti tecnici e negli istituti professionali: classe di concorso A-18 – Filosofia e Scienze umane oppure classe di concorso A-46 – Scienze giuridico-economiche.

I costi

I costi per la laurea in Scienze Politiche online variano da un minimo di 1.600 euro ad un massimo di 5.900 euro. Questi numeri possono abbassarsi notevolmente in base alle agevolazioni, convenzioni e borse di studio che ha ogni struttura: ogni singola università, infatti, stipula degli accordi con aziende ed enti a cui possono rivolgersi gli iscritti per avere uno sconto sul totale della retta.

Ci sono spese minori anche per quanto riguarda gli spostamenti, visto che le lezioni si possono vedere da casa con un click, e per quanto riguarda il materiale didattico a disposizione direttamente online sulle stesse piattaforme degli atenei.

Considerazioni conclusive

Per quanto riguarda l’iscrizione alla facoltà di Scienze Politiche dovete ricordare che ci sono possibilità nelle università statali a numero chiuso in cui bisogna superare un test di ammissione che è regolamentato da ogni singola struttura e non a livello nazionale.

Ci sono poi le università online che mettono a disposizione questa facoltà a numero aperto, senza l’obbligo di superare un test ostativo. Se c’è qualcosa che ancora non è del tutto chiaro, il nostro consiglio è quello di compilare il form qui di seguito e gli esperti di AteneiOnline vi ricontatteranno il prima possibile!