Test Scienze della Formazione Primaria 2022: sedi, aule e orari 

Come sapete Scienze della Formazione Primaria è un corso a numero chiuso ed è previsto un test d’ingresso. Una volta che avrete studiato e vi sarete allenati con le simulazioni, non vi rimarrà che dare un’occhiata veloce agli argomenti e prepararvi al 20 Settembre, ovvero il grande giorno del Test Scienze della Formazione Primaria 2022. Dovrete poi controllare costantemente il portale dell’ateneo in cui avete deciso di iscrivervi, lì troverete tutto quello che c’è da sapere; se ci dovessero essere problemi, qui raccoglieremo, quando sarà possibile, gli orari e le aule in cui saranno suddivisi i candidati. In bocca al lupo per il test e continua a leggere per avere tutte le informazioni che ti servono!

Arriva preparato al test: Simulazioni test scienze della formazione primaria

Scienze della Formazione Primaria: le sedi, le aule e gli orari di convocazione per i Test ingresso 2022

Se tra voi lettori c’è qualche aspirante docente della scuola primaria a cui piace lavorare con i bambini e che non vuole perdere l’occasione di affrontare il test d’ingresso, deve continuare a leggere le nostre righe, prendere carta e penna e segnarsi tutto quello che c’è da sapere. Ecco le sedi in tutta Italia in cui si svolgerà il test: troverete, qualche giorno prima del test, la suddivisione dei candidati nelle aule e tutte le informazioni che vi occorrono:

  • Università di Bari: 227 posti
  • Università della Basilicata (sede di Matera): 200 posti
  • Università di Bergamo: 160 posti
  • Università di Bologna: 290 posti
  • Università di Cagliari: 115 posti
  • Università Cattolica del Sacro Cuore
    – sede di Brescia: 224 posti
    – sede di Milano: 223 posti
    – sede di Piacenza: 98 posti
  • Università della Calabria (sede di Rende): 228 posti
  • Università Europea di Roma: 210 posti
  • Università di Firenze: 340 posti
  • Università di Foggia: 230 posti
  • Università di Genova: 100 posti
  • Università de L’Aquila: 250 posti
  • Università LUMSA Roma: 250 posti
  • Università di Bolzano (sede di Bressanone): 348 posti
  • Università di Macerata: 235 posti
  • Università di Reggio Calabria: 230 posti
  • Università di Milano-Bicocca: 505 posti
  • Università di Modena e Reggio Emilia: 225 posti
  • Università del Molise (sede di Campobasso): 290 posti
  • Università di Padova: 250 posti
  • Università di Palermo
    – sede di Palermo: 100 posti
    – sede di Agrigento: 289 posti
  • Università di Perugia: 220 posti
  • Università di Pisa: 90 posti
  • Università di Roma La Sapienza: 85 posti
  • Università Roma Tre: 300 posti
  • Università del Salento (sede di Lecce): 103 posti
  • Università di Salerno (sede di Fisciano): 300 posti
  • Università di Napoli Suor Orsola Benincasa: 460 posti
  • Università di Torino (sede di Collegno): 200 posti
  • Università di Trieste: 150 posti
  • Università di Udine: 200 posti
  • Università di Enna Kore: 295 posti
  • Università di Urbino Carlo Bo: 230 posti
  • Università della Valle d’Aosta: 25 posti
  • Università di Verona: 100 posti

Ricordiamo che il test Scienze della Formazione Primaria 2022 inizierà alle ore 11 e terminerà 150 minuti più tardi, ovvero alle 13:30. Per quanto riguarda le aule vi consigliamo di tenervi aggiornati controllando il portale dell’ateneo in cui avete deciso di svolgere il test. Ricordate inoltre che dovrete presentarvi prima dell’orario d’inizio del test, in quanto si dovrà procedere con il riconoscimento dei candidati.

Leggi anche:  Test Scienze della Formazione primaria 2022: bandi delle Università

Test Scienze della Formazione Primaria: cosa portare e cosa studiare

Ricordate di portare con voi, oltre alla vostra eccellente preparazione, un documento d’identità, la ricevuta di avvenuta iscrizione, la ricevuta di pagamento per l’accesso al test, una penna, acqua e qualcosa da mangiare e un orologio per cronometrarvi. Le domande che potrete trovare riguardano competenza linguistica e ragionamento logico, cultura letteraria, storico-sociale e geografica, cultura matematico- scientifica. Per prepararvi al meglio provate a fare le simulazioni on line con le domande degli anni precedenti; studiate e in bocca al lupo! Ecco le guide dettagliate:

Non perderti: