TEST VETERINARIA 2018: IL BANDO DEL MIUR

La data del Test ingresso 2018 per Veterinaria si conosce ormai da un bel po’, e visto che il test si avvicina bisogna tenersi informati su tutto quello che riguarda il test d’ammissione, in particolare sul regolamento del Miur a cui tutti i test d’ingresso per le Facoltà a numero chiuso devono attenersi. Per avere informazioni più dettagliate occorre consultare il Bando ufficiale del Ministero dell’Istruzione, che è stato pubblicato a fine aprile. Consultare il Bando del Miur è davvero fondamentale per i candidati al Test di Veterinaria, in quanto lì ci sono tutte le informazioni che servono: come iscriversi, i posti disponibili, le domande e gli argomenti da studiare, punteggi, risultati, graduatorie e scorrimenti. Scoprite allora quali sono tutti i punti in cui si articola il bando ministeriale del Test di Veterinaria.

Scopri gli altri bandi del Miur: Test ingresso 2018: i bandi del Miur

bando test veterinaria 2017

TEST INGRESSO VETERINARIA 2018: IL BANDO

La prima domanda che tutti gli aspiranti veterinari si pongono è la seguente: quando esce il bando del test di Veterinaria? Il bando deve essere pubblicato circa 60 giorni prima della data del test, ma quest’anno è uscito molto prima, a fine aprile.

BANDO TEST VETERINARIA 2018: DOMANDE E INFORMAZIONI

Detto questo, non ci rimane che capire cosa si trova nel bando. In poche parole, nel bando trovi tutte le indicazioni necessarie riguardanti le procedure di iscrizione e le modalità di svolgimento del test, oltre ovviamente ad informazioni specifiche riguardanti domande, scadenze, risultati e graduatorie. Ecco tutti i punti nel dettaglio:

  • Test Veterinaria 2018: come iscriversi
    Le iscrizioni sono avvenute in modalità online, sul sito Universitaly, dal 2 luglio 2018 alle ore 15.00 del 24 luglio 2018, presso cui i candidati si sono registrati inserendo tutti i dati richiesti e, in ordine di preferenza, le sedi per le quali vorrai concorrere. Successivamente è stata perfezionata l’iscrizione con il pagamento di un bollettino entro il 27 luglio, seguendo le modalità previste da ciascun ateneo: per questo motivo i candidati hanno consultato anche il bando dell’università presso cui sosterranno il test, in modo da conoscere le procedure per il pagamento, oltre alla sede presso cui sostenere la prova.
  • Test Veterinaria 2018: posti disponibili
    Vorresti non saperlo, ma purtroppo i posti per la facoltà di Veterinaria sono limitati, in quanto si tratta di una Facoltà a numero programmato nazionale. Il numero massimo delle matricole che potranno iscriversi all’anno accademico 2018/2019 è di 759 studenti per i comunitari e non comunitari residenti in Italia e 95 per i non comunitari residenti in Italia.
  • Domande test veterinaria 2018
    Entriamo ora nel vivo del test. Nel bando trovi la composizione della prova di Veterinaria, cioè da quante domande sarà composta e come queste verranno ripartite tra le varie sezioni. Il test sarà composto da 60 domande a risposta multipla con quattro opzioni di risposta, da completare in 100 minuti. Le domande verranno così valutate: 1,5 punti per ogni risposta esatta, – 0,4 punti per ogni risposta errata e 0 punti per ogni risposta omessa.
  • Test Veterinaria 2018: cosa studiare
    Il test contiene domande di Logica (20), Cultura Generale (2), Biologia (16), Chimica (16), Fisica e Matematica (6). Nel bando troverai anche l’elenco degli argomenti da studiare, che da qualche anno a questa parte è sempre lo stesso. Se allora vuoi cominciare a studiare non ti resta che consultare al meglio il bando. Inoltre, se nel frattempo vuoi allenarti, ecco le simulazioni che ti servono: Simulazioni Test Veterinaria e Simulazioni Test Veterinaria: consigli per lo studio
  • Soluzioni test veterinaria 2018
    Concluso il test, il Miur provvederà a pubblicare subito le soluzioni, vale a dire la prova ufficiale con le domande e le relative risposte esatte. In questo modo i candidati potranno farsi un’idea del punteggio ottenuto e ipotizzare il proprio destino!
  • Test Veterinaria 2018: i risultati
    Il 19 settembre i candidati potranno vedere il punteggio ottenuto sulla loro pagina personale del sito Universitaly. Successivamente, il 28 settembre, i candidati potranno visualizzare il loro compito online, in modo da controllare gli errori ed eventuali anomalie.
  • Test Veterinaria 2018: la graduatoria unica nazionale
    Infine, nel bando trovi l’ultima tappa fondamentale del tuo tragitto verso la Facoltà di Veterinaria: la graduatoria unica nazionale, che sarà pubblicata il 2 ottobre. Innanzitutto devi sapere che per essere ammesso in graduatoria dovrai totalizzare almeno 20 punti, ma ciò non basta, in quanto dovrai totalizzare un punteggio minimo che ti permetta di rientrare nei posti disponibili delle università che hai inserito tra le preferenze: nel caso contrario, sarai semplicemente idoneo, e dovrai attendere i vari scorrimenti per avere qualche speranza. Se rientrerai nei posti disponibili della tua prima scelta, risulterai assegnato, e avrai qualche giorno di tempo per immatricolarti: se non lo farai entro il termine prestabilito, il tuo posto verrà assegnato ad un altro candidato con il successivo scorrimento. Se invece verrai assegnato ad una delle preferenze successive, potrai decidere di immatricolarti presso questo ateneo, oppure attendere di essere assegnato ad una preferenza migliore: in questo caso risulterai prenotato su una scelta successiva, e dovrai attendere lo scorrimento di graduatoria, il primo dei quali sarà il 10 ottobre.

Non perderti: