La laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali risulta essere una delle più apprezzate da studenti neodiplomati e da professionisti in possesso di laurea di primo livello. L’offerta formativa prevede due cicli di studio: quello triennale o di primo livello, a cui ci si può iscrivere dopo il conseguimento del diploma di scuola secondaria di II grado (il diploma di scuola superiore), e quello specialistico o magistrale, che dura due anni e al quale si può prendere parte solo con la laurea triennale. La facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali è disponibile sia nelle università statali, sia nelle università telematiche, con alcune differenze di cui vi parleremo più avanti.

In questo nostro approfondimento spiegheremo quali sono le migliori facoltà Scienze Politiche e Relazioni Internazionali in Italia, le classi di laurea a disposizione per il ciclo di studi triennale ed il ciclo di studi magistrale con le rispettive classifiche Censis con gli istituti tradizionali più accreditati.

Un paragrafo importante sarà dedicato alle università telematiche riconosciute dal MIUR, senza dimenticare il piano di studio di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali con i relativi sbocchi professionali. Se al termine della guida avete ancora dei dubbi, allora potete compilare il form in fondo alla pagina e gli esperti di AteneiOnline vi risponderanno il prima possibile.

Laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali: la classi triennali e magistrali

L’università di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, come già detto, ha sia corsi di laurea triennale, sia corsi di laurea magistrale. Per quanto riguarda la laurea triennale di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali si fa riferimento a una classe di laurea, ovvero L-36 – Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali

Gli studenti iscritti al corso di laurea Scienze Politiche e Relazioni Internazionali triennale devono avere conoscenze, sia metodologiche che culturali e professionali, nei settori giuridico, economico, politologico, sociale e storico e saper utilizzare il metodo della ricerca empirica politologica, sociologica, statistica, economica e quantitativa.

Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali: università, corsi di laurea, materie ed esami

 

Per quanto riguarda, invece, la laurea magistrale nella facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali si può fare riferimento ad una per la laurea di Scienze Politiche e ad una per la laurea di Relazioni Internazionali. Le lauree magistrali dopo Scienze Politiche sono quindi due:

Il primo corso LM-52 Relazioni Internazionali dà una solida preparazione per gestire le problematiche legate alla gestione dei fenomeni internazionali complessi, che possono essere le risoluzioni dei conflitti, i processi di democratizzazione e la protezione delle vittime dei crimini contro l’umanità. Il secondo corso LM 62 – Scienze della Politica dà agli studenti delle conoscenze che riguardano le tematiche giuridico-economiche e politico-sociologiche, in maniera tale da dare una preparazione sul funzionamento delle istituzioni locali, nazionali, comunitarie e internazionali e una formazione lavorativa, capace di gestire le problematiche della moderna società globalizzata.

Università di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali: i migliori atenei statali

L’università di Relazioni Internazionali e Scienze Politiche è a disposizione in molte università italiane, spesso però per accedervi c’è bisogno di sostenere un test di ammissione. Alcune strutture usano la prova CISIA, una verifica cartacea preparata dal Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso. Altre, invece, utilizzano i TOLC, ovvero la versione online del test CISIA che si svolge quindi nelle aule informatiche che aderiscono al Consorzio. Non si tratta di una facoltà a numero chiuso, perciò il regolamento viene scelto in autonomia da ogni singola università. Generalmente si tratta di 80 domande così strutturate: 10 domande di competenze e conoscenze acquisite negli studi, 10 domande di logica, 30 domande di comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana e 30 domande di lingua inglese.

Ma qual è la migliore università di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali in Italia? Una risposta univoca sembra complicata, eppure ad aiutarci arriva il Censis che analizza le lauree triennali delle università frontali in base a due parametri fondamentali, ossia la progressione della carriera degli studenti e i rapporti internazionali. Ogni anno stila una classifica con il punteggio aggiornato per ogni ateneo.

Le migliori lauree triennali di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali in Italia si trovano tutte nell’area Nord del Paese, infatti a primeggiare troviamo in ex aequo Bologna e Trento con 106,5 punti. Al terzo posto Trieste con 106,0 punti. Ecco la top 10 delle migliori università di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali di tipo triennale in Italia per quanto riguarda gli atenei statali:

  1. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Bologna
  2. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Trento
  3. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Trieste
  4. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Roma Tor Vergata
  5. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Parma
  6. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Genova
  7. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Perugia
  8. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Ferrara
  9. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Firenze
  10. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Milano (ex aequo al decimo posto)
  11. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Padova (ex aequo al decimo posto)

Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali: università, corsi di laurea, materie ed esami

Le migliori lauree magistrali di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali in Italia si trovano nell’area Centro-Nord del Paese, infatti a primeggiare troviamo ancora Bologna con 101,0 punti, al secondo posto Macerata con 100,5 punti e al terzo posto Padova con 100,0 punti. Ecco la top 10 delle migliori università di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali di tipo magistrale in Italia per quanto riguarda gli atenei statali:

  1. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Bologna
  2. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Macerata
  3. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Padova
  4. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Pavia
  5. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Venezia Ca Foscari
  6. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Milano
  7. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Trento
  8. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Palermo
  9. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Torino
  10. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Campania Vanvitelli (ex aequo al decimo posto)
  11. Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali Teramo (ex aequo al decimo posto)

Facoltà di Scienze Politiche nelle Università Telematiche

Oltre alle università tradizionali, è possibile studiare Scienze Politiche e Relazioni Internazionali anche nelle università telematiche. Si tratta di strutture adatte a chi non ha molto tempo per seguire le lezioni e quindi deve organizzare lo studio in autonomia: grazie alla didattica erogata in modalità e-learning qui è possibile senza alcun tipo di problema. Si possono visionare le video lezioni già registrate semplicemente con un click in qualsiasi momento della giornata senza la necessità di acquistare materiale extra oppure spostarsi per recarsi nelle aule fisiche (fatta eccezioni degli esami di profitto che vanno svolti necessariamente di persona).

Il titolo di studio che le università in questione rilasciano è equipollente a quello delle università classiche. Sono solo 4 attualmente gli atenei online che mettono a disposizione corsi di laurea triennale e corsi di laurea magistrale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali: eCampus, Unicusano, UniMarconi e Unimercatorum. Specifichiamo che UniMarconi, Unicusano e Universitas Mercatorum offrono danno la possibilità di continuare a studiare Scienze Politiche online iscrivendosi a un corso di laurea magistrale, mentre eCampus non include nella propria offerta formativa corsi di laurea di secondo livello, ma solo di primo. Scopriamo allora insieme i rispettivi corsi in ogni università appena citata:

  • Corsi di Laurea Online
    Corsi di laurea
    Tipologia
    Classe
    Ateneo
    Costo Agevolazioni

Se avete altre domande sui corsi di laurea in Scienze Politiche online potete compilare il form in fondo alla pagina e gli esperti di AteneiOnline risponderanno, dandovi tutte le informazioni di cui necessitate.

Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali: materie ed esami

Ora non resta che passare al piano di studio Scienze Politiche e Relazioni Internazionali con le materie e gli esami a disposizione. Ricordiamo che ci sono tre diverse sezioni: discipline di base, discipline caratterizzanti e materie complementari. Gli esami di Scienze Politiche che sono obbligatori riguardano:

  • IUS/09 – Istituzioni di diritto pubblico
  • M-STO/04 – Storia contemporanea
  • SECS‐P/01 ‐ Economia politica
  • SECS‐S/01 ‐ Statistica
  • SPS/02 – Storia delle dottrine politiche
  • SPS/04 ‐ Scienza politica
  • SPS/07 ‐ Sociologia generale

Ci sono poi delle differenze sostanziali per quanto riguarda la laurea magistrale, infatti mentre per la triennale Scienze Politiche e Relazioni Internazionali sono in un percorso unico, per quanto riguarda la laurea specialistica hanno due indirizzi differenti e quindi anche due piani di studio diversi.

Piano di studi Scienze Politiche: materie ed esami

Cosa si studia a Scienze Politiche? Ovviamente ogni università sceglie in autonomia gli insegnamenti da inserire nel proprio piano didattico, tuttavia tipicamente la laurea magistrale di Scienze Politiche prevede i seguenti esami:

  • IUS/01 ‐ Diritto privato
  • IUS/02 – Diritto privato comparato
  • IUS/10 ‐ Diritto amministrativo
  • IUS/21 ‐ Diritto pubblico comparato
  • M‐STO/02 ‐ Storia moderna
  • SECS‐P/02 ‐ Politica economica
  • SECS‐P/03 ‐ Scienza delle finanze
  • SPS/01 ‐ Filosofia politica
  • SPS/03 ‐ Storia delle istituzioni politiche
  • SPS/11 ‐ Sociologia dei fenomeni politici

Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali: università, corsi di laurea, materie ed esami

Piano di studi Relazioni Internazionali: materie ed esami

Cosa si studia nella facoltà di Relazioni Internazionali? Anche in questo caso ogni ateneo decide in autonomia le materie da inserire nel proprio piano didattico, tuttavia tipicamente la laurea magistrale di Relazioni Internazionali prevede i seguenti esami:

  • SPS/09 ‐ Sociologia dei processi economici e del lavoro
  • SPS/06 ‐ Storia delle relazioni internazionali
  • SPS/08 ‐ Sociologia dei processi culturali e comunicativi
  • SECS‐P/06 ‐ Economia applicata
  • SECS‐S/04 ‐ Demografia
  • IUS/13 ‐ Diritto internazionale
  • IUS/14 ‐ Diritto dell’Unione europea
  • SPS/09 – Relazioni internazionali
  • SECS-P/01 – Economia internazionale
  • SPS/04 – Scienza Politica

Cosa fare dopo la laurea in Scienze Politiche? Gli sbocchi lavorativi

Quali sono gli sbocchi lavorativi di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali? Ora vi spieghiamo cosa fare dopo Scienze Politiche, sia per quanto riguarda la laurea triennale, sia per quanto riguarda la laurea magistrale.

Con la laurea triennale in Scienze Politiche il lavoro riguarda il settore pubblico, con funzioni non dirigenziali, o quello privato nell’area della comunicazione e delle risorse umane. Si può operare presso fondazioni, cooperative, onlus, ongassociazioni e sindacati o lavorare nel mondo dell’informazione come giornalista o lavorare in un ufficio stampa. Ricordiamo che per diventare giornalista però non basta la laurea, ma bisogna:

  • svolgere 18 mesi di praticantato presso una redazione giornalistica o in alternativa, aver frequentato per un biennio una delle scuole di giornalismo riconosciute dal Consiglio nazionale dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti
  • superare l’esame di idoneità per il tesserino da Giornalista Pubblicista

La laurea magistrale in Relazioni Internazionali è perfetta per trovare lavoro in imprese nazionali oppure aziende multinazionali che hanno rapporti commerciali con l’estero. La laurea magistrale in Scienze Politiche, invece, è adatta a futuri esperti nella programmazione e implementazione di politiche sociali ed economiche e nella valutazione e gestione delle organizzazioni complesse.

In tutti e tre i casi, sia per la laurea triennale, sia per la laurea magistrale è possibile diventare consulente del lavoro. Per esercitare la professione bisogna fare periodo di praticantato della durata di 18 mesi (tirocinio obbligatorio)  nello studio di un consulente del lavoro iscritto all’albo da un minimo di 5 anni. A questo punto sarà possibile iscriversi all’Esame di Stato per entrare a far parte dell’Albo B (in caso di laurea triennale) ed Albo A (in caso di laurea magistrale). Con la sola laurea specialistica in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, invece, è possibile accedere all’insegnamento, con le seguenti classi di laurea:

  • classe di concorso A-18 – Filosofia e Scienze umane
  • classe di concorso A-46 – Scienze giuridico-economiche

Nel dettaglio per la classe di concorso A-18 si può accedere previo ottenimento di almeno 96 CFU nei settori scientifico disciplinari M-FIL, M STO; M-PED, M-PSI, e SPS di cui 24 tra: M-FIL/01, M-FIL/02, M-FIL/03 o 04 M-FIL/06 o 07 o 08, M-STO/05 24 tra: M-PED/01, M-PED/02, M-PED/04 24 tra: M-PSI/01, M-PSI/02, M-PSI/04, M-PSI/05 o 06 24 tra: SPS /07, SPS/08, SPS/09, SPS/11, SPS12.

Invece per la classe di concorso A-46 si può accedere previo ottenimento di almeno 96 CFU nei settori scientifico-disciplinari SECS P, SECS S, IUS, di cui: 12 SECS-P/01, 12 SECS-P/02, 12 SECS-P/07, 12 SECS-S/03, 12 IUS-01, 12 IUS-04, 12 IUS-09, 12 IUS-10.

Nel primo caso si può lavorare in diverse strutture come Liceo Artistico, Liceo Linguistico, Liceo Scientifico, Liceo delle scienze umane e Istituti tecnici e professionali con specializzazioni nel settore tecnologico, dei servizi sociosanitari o in quello dell’accoglienza turistica; nel secondo caso si può lavorare in istituti come il Liceo delle scienze umane, il Liceo sportivo, l’Istituto tecnico settore economico con indirizzo in amministrazione, finanza e marketing o turismo e infine diversi Istituti professionali con specializzazione nei vari settori legati ai servizi.

Ancora non avete ben chiaro cosa si può fare con la laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali? Se avete ancora dubbi, il nostro consiglio è quello di compilare il form qui di seguito e gli esperti di AteneiOnline saranno da voi il prima possibile.